Cerca
  • Professione Restauro

Quanto spendi per il riscaldamento?

Quando si parla di riscaldamento si parla anche di efficienza e costo!

Il combustibile in questo senso ha un ruolo fondamentale. A seconda delle scelte del tipo di impianto, basate spesso su un fattore estetico o di abitudini, è bene tenere conto anche di quanto ci costerà nel tempo.


Termosifoni


Parliamo di un impianto semplice, costa poco installarlo o rinnovarlo ma per fare una stima dei costi per una casa di 100 mq, il consumo di gas per la stagione invernale si aggira intorno ai 1000 m³ che equivale ad una spesa di circa 850 € all’anno.


Stufe a pellet

Il costo delle stufe, rispetto ad altri tipi di apparecchiature, è piuttosto alto, ma il risparmio per la manutenzione e per il combustibile è assicurato. Considerando che, per alimentare una stufa a pellet si consuma un sacco ogni 12 ore, in 180 giorni di utilizzo (con 12 ore di accensione quotidiana) si spenderanno circa 650 €, che possono scendere a circa 350€ dimezzando le ore di utilizzo.



Camini e stufe a legna

Anche se sono sufficienti a scaldare soltanto piccoli ambienti a causa della scarsa diffusione del calore, il camino e la stufa a legna hanno sempre un grande fascino, per questo, in molti non vi rinunciano. La legna da ardere ha un costo piuttosto basso che si aggira sui 15 centesimi al kg. Stimando un consumo medio di circa 2 euro al giorno per 180 giorni, la spesa annua parte da 360 €.


Termocamino


Per massimizzare il potere calorifico di un camino occorre trasformarlo in un termocamino attraverso l’aggiunta di vetri termici protettivi. Il consumo sarà ridotto drasticamente rispetto al camino tradizionale a camera aperta, arrivando a circa 120/160 € all’anno di spesa, con in cambio una resa maggiore. Altro vantaggio del termocamino è la possibilità di utilizzarlo per la produzione di acqua calda e per la canalizzazione del riscaldamento.


Riscaldamento a pavimento


Nelle abitazioni di recente costruzione ma anche nelle ristrutturazioni, sempre più spesso viene utilizzato il riscaldamento a pannelli radianti (a pavimento). Questo genere di impianto termico è adatto a chi ha la necessità di avere una temperatura sempre costante in casa. Rispetto ai termosifoni è più conveniente perché la temperatura prodotta si ferma a circa 35° gradi con migliori prestazioni per tempi lunghi, contro i 70° gradi di un impianto a radiatori. Il costo di alimentazione è di circa 500 € all’anno. L’abbinamento ideale è con una caldaia a condensazione che ottimizza la gestione del calore prodotto.


---

informazioni dalla rete

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

06 8635 6194

  • Mappa
  • Facebook
  • Instagram

Anche su WhatsApp

©2020 di professione restauro.